venerdì 3 giugno 2016

#5coseche - cinque libri di cui vorrei facessero un film

Buonasera lettori!

Come state? Dire che per me oggi è stata una giornata stressante è dir poco e mi sto pentendo come non mai di essermi ridotta a scrivere questo post all'ultimo minuto! Ma questa rubrica mi piace molto e mi sarebbe dispiaciuto saltarla (di nuovo!).
L'esame di sociologia è andato, non so se bene o male, ma comunque è andato. Spero apprezzi la fantasia, perchè ho parlato molto di Robert Downey Jr e di un film di Tarantino, dite che sono andata un po' fuori tema?

A proposito di film, il tema del #5CoseChe di oggi è "libri di cui vorresti che facessero un film" e ho molte cose da dire!

Quali sarebbero le vostre scelte? Fatemi sapere lasciando un commento!
5 libri di cui vorrei facessero un film

#5CoseChe è una rubrica settimanale ideata dal blog Twins Books Lovers, che propone una lista di cinque cose, che siano libri, film, serie tv ecc.



1. Aristotele e Dante scoprono i segreti dell'universo, Benjamin Alire Saenz

A costo di essere ripetitiva (e quando mai non lo sono?), se facessero un film su Aristotele e Dante lo vedrei per tre volte di fila. Mentre lo leggevo ho immaginato l'ambientazione, i passaggi di scena, ho immaginato addirittura il montaggio! Insomma, se mai a qualcuno servisse una mano per la sceneggiatura del film, io sono qui. In realtà temo che una trasposizione in film non renderebbe giustizia a questo libro, ho la sensazione che toglierebbero molte scene cardine che io metterei senza batter ciglio. Tipo, secondo me sono dovute delle scene sulla guerra del Vietnam o sul passato del fratello di Dante, ma dato che non sono prettamente connesse alla storia dei due, probabilmente sarebbero le prime ad essere tagliate.
Insomma, ancora non hanno fatto il film, e già ho deciso che non mi piacerà. Che palle. Posso metterlo anche nella rubrica della settimana prossima?





2. American Vendetta, Nelson Demille

Questo libro mi è piaciuto molto, anche se mi ha messo molta ansia. Quindi direi che è proprio un thriller ben riusciuto. Racconta dell'America dopo le torri gemelle e della follia di un uomo. Non so come raccontarvelo senza rovinarvelo, ma, a parte delle scene di sesso inutili, è stata veramente una bella lettura.

Io vedrei troppo bene Christoph Waltz nei panni del "cattivo" e ho letto varie recensioni in cui molti pensavano che Matthew McConaughey fosse perfetto per interpretare John Corey, il protagonista, ma io ci vedrei perfetto Mark Ruffalo.







3. La Torcia, Marion Zimmer Bradley

Uno dei miei libri preferiti di cui vorrei, e al tempo stesso non vorrei, vedere un film. È la storia di Troia raccontata da Cassandra, il che dà uno spiraglio di novità su un materiale trito e ritrito (ma che non stanca mai, sia ben chiaro!). Ha la giusta quantità di mitologia e fantasia, e non servono particolari conoscenze pregresse per seguire la trama. Voglio dire, basta che si sia visto Pollon almeno una volta nell'esistenza. Certo, se poi, come me, siete un pelino fissati con la mitologia greca, allora buona fortuna: uscirete da questa lettura ancora più fissati di prima.

Probabilmente il film sarebbe un mattone di 3 ore alla Alexander, ma alla fine Alexander lo vedo ogni volta che lo ridanno in tv, quindi non ci sarebbero problemi. Potrebbero anche farlo durare di più, non mi lamenterei, se mettessero tutti i dettagli.



4. Nel mare ci sono i coccodrilli, Fabio Geda

Dire che ho amato questo libro è dire poco. Quando è uscito l'ho consigliato a tutti e continuo a farlo in modo estenuante. Se devo regalare un libro, regalo questo (chiedete alla mia coinquilina, lei ne sa qualcosa).

Il libro parla della storia vera di Enaiatollah Akbari, un ragazzo che si ritrova a fuggire da casa sua, l'Afghanistan e a cercare rifugio in Italia. È uno dei pochi libri per cui io abbia veramente pianto: la forza di volontà, la voglia di vivere di Enaiatollah, che quando lascia la sua casa è solo un ragazzino, è immensa, e gli voglio augurare solo cose belle nella vita. È un libro potente e attuale, con il quale mi piacerebbe prendere a schiaffi chiunque dica che se ne tornino a casa loro.

Vorrei vederne un film perchè sono sicura che ne verrebbe un capolavoro, se affidato alle giuste persone.


5. The Raven Boys, Maggie Stiefvater

In realtà ero un po' indecisa se mettere questo libro tra i cinque. Cabeswater mi dà l'idea di qualcosa di etereo, che non può esistere nella pellicola cinematografica. Esiste nella nostra immaginazione e ho come la sensazione che se lo dovessero creare, svanirebbe l'incanto. Tipo toh, non è più un luogo magico ma è quel bosco dietro casa dove hanno ritrovato un cadavere 8 anni fa. So che non ha molto senso come spiegazione, in realtà, ma ho questa sensazione. Poi, in The Raven Boys, Blue, la protagonista, è insopportabile e non so se ce la farei a guardarlo tutto senza fiondarmi fuori dal cinema urlando.

Probabilmente piangerei molto per il casting e chiunque prendano per interpretare Ronan, non sarà mai all'altezza delle mie aspettative. E probabilmente neanche Adam, se per questo.

Insomma, potrebbe uscirne un capolavoro o una cagata, e temo che sarebbe la seconda.

13 commenti:

  1. Tarantino con la sociologia ci può stare!
    Correrei al cinema a vedere un film con Christoph Waltz e poi, in questo caso, mi sembra di capire che si tratta di un bel thriller!! Il tuo entusiasmo verso "Nel mare ci sono i coccodrilli" mi ha colpita, mi sono segnata il titolo! Mi piacerebbe leggere anche "Aristotele e Dante scoprono i segreti dell'universo" la copertina originale è bellissima, magari è l'occasione giusta per iniziare a leggere in inglese! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, "Nel mare ci sono i coccodrilli" merita moltissimo, anche se è una lettura molto breve! Di "Aristotele e Dante scoprono i segreti dell'universo" c'è anche l'edizione italiana (mi pare edita da Loescher?), ma la copertina dell'edizione originale è molto più bella! Poi è scritto in un inglese molto semplice, secondo me, quindi è fattibile :)

      Elimina
  2. Ciao! È la prima volta che capito nel tuo blog e già mi piace tantissimo, la grafica è carinissima e da come scrivi mi stai già simpatica. Non conosco nessuno di questi libri, ma vedo un sacco di belle copertine e già mi basta, ahahah. Scusami il commento inutile!

    RispondiElimina
  3. "Raven Boys" concordo! Gli altri non li conosco ma il primo mi sembra molto interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Il primo te lo consiglio, è veramente bello! È edito anche in Italia, ma la copertina lascia un po' a desiderare, quella dell'edizione originale è molto più bella!

      Elimina
  4. ciao
    non conosco questi titoli. Qua il mio post: http://haylin-robbyroby.blogspot.it/2016/06/5-cose-che06-5-libri-di-cui-mi.html

    RispondiElimina
  5. Ciao! Aristotele and Dante.. e Raven Boys sono entrambi in wishlist. La Torcia non lo conoscevo ma lo voglio assolutamente leggere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Torcia è un libro un po' vecchiotto ma è molto bello, te lo consiglio proprio!

      Elimina
  6. Ciao Giulia! Bellissima lista! Mi son piaciuti un sacco sia i titoli che le motivazioni che hai scelto, e infatti a parte Raven Boys che ho già letto, gli altri romanzi son tutti finiti in wishlist!! *.*
    Sono curiosissima soprattutto per "La torcia", Cassandra è un personaggio minore ma l'ho sempre amata!
    Benvenuta nel club delle #5coseche! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille :) Ne "La Torcia", Cassandra ha finalmente lo spazio che merita, te lo consiglio proprio!

      Elimina
  7. Ciao! Non conosco questi libri. se però c'è Waltz come cattivo il film andrei a vederlo subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Eh già, Waltz come cattivo è sempre un bonus per andare a vedere un film *-*

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...