May Wrap Up

Buonasera lettori! Come state?

Io sono sopravvissuta al primo esame della sessione (una tortura che è durata da giovedì a lunedì, non lo auguro a nessuno) e venerdì ne ho già un altro.
Ho passato tutto il giorno sui libri e tutta la sera in mezzo a un mare di html. Mi sto convincendo che cambiare la grafica del blog conti come preparare l'esame di informatica, ma in qualunque caso non sta andando bene. L'altro giorno, alla feltrinelli, ho chiesto al libro delle risposte se dovrò ridare informatica a settembre, e la sua risposta è stata, giuro, "ci puoi scommettere". Ho ululato.
Sfighe universitarie a parte, il vero #maiunagioia del giorno è stato non trovare una copia non rovinata della prima trilogia di Shadowhunters e uscire da lì a mani vuote, che amarezza
Comunque, anche maggio è finito, e anche se le mie letture sono state magre come le mie finanze, ecco il wrap up!
Un maggio decisamente poco fruttuoso, questo di quest’anno. Ma la sessione estiva si sta facendo sentire parecchio e proprio non ho molto tempo di sedermi e leggere, sigh sob.

Sono riuscita a leggere solo tre libri questo mese, incredibile. Ne ho iniziati alcuni, ma poi tra una cosa e l’altra non li ho ancora finiti. Mi distraggo facilmente, lo ammetto. È che quando vedo un libro che mi interessa, il mio primo istinto è buttarmici a capofitto abbandonando tutto il resto, che sia la mia vita sociale o un altro libro.


Ho letto The Raven King (sto lentamente superando lo shock del finale di TRK, non toccatemi) di Maggie Stiefvater, e di cui potete trovare qui una dettagliata recensione vergata con le mie lacrime. Tra l’altro ho appena notato che nel leggere TRK ho impiegato più del solito, e in questa sede, ammetto che è stato perché ho riletto tutte le parti Pynch e il capitolo 39 un imbarazzante numero di volte. Temevo veramente che non sarei mai riuscita ad andare avanti! E invece, non solo sono arrivata al capitolo 40, ma ho addirittura finito il libro. Non finisco mai di stupirmi.
Questo mese ho anche letto Carry On di Rainbow Rowell, che ho creduto uomo finchè la mia coinquilina mi ha fatto notare l’impossibilità della cosa (“ma ti pare che un uomo si possa chiamare Arcobaleno?”). L’ho iniziato per scherzo e invece mi ha preso più del previsto. Mi è piaciuto veramente molto e potete scoprire perché qui.
Last but not least, Half Bad di Sally Green, primo volume di una trilogia edita in Italia per Rizzoli. Non l’ho ancora recensito perchè devo ancora capire i miei sentimenti al riguardo. Non è che non mi sia piaciuto, è che ha iniziato ad avere senso solo nell’ultimo capitolo. Ma in fin dei conti non è male e spero migliori nei prossimi volumi.

Tra i libri iniziati e non finiti, Red Rising, di Pierce Brown che di questo passo non so se finirò mai. C’è anche Il Circo della Notte di Erin Morgenstern, che dovevo leggere per la Lega dei Lettori e che non ho ancora finito (che persona orribile che sono). Chi mi segue su GoodReads mi prenderà per pazza: i miei “currently reading” si accumulano bloccati ad una percentuale fissa per mesi (emblematico il Furore di Steinbeck che è rimasto lì un anno prima che mi decidessi a toglierlo) e solo alcuni progrediscono ad una velocità preoccupante.



Come tutti gli altri mesi dell’anno, maggio è stato invece molto fruttuoso per la mia TBR che ha continuato ad allungarsi. Tra i libri che voglio leggere ci sono Ti darò il sole, di Jandy Nelson e Io prima di te di Jojo Moyes, che continua ad apparirmi in sogno e a dirmi di leggerlo (seriamente). In più, la mia coinquilina lo sta leggendo nell'altra stanza e continua a dire cose "oddio" e mi sta salendo la curiosità. Vorrei leggere anche Lo straordinario mondo di Ava Lavender di Leslye Walton, che sembra veramente molto bello!

2 commenti:

  1. Ciao Giulia! Guarda ti capisco perfettamente, ho dato l'esame di informatica tre anni fa e avevo un totale rigetto per la materia. Alla fine ho realizzato un sito semplicissimo sui panda rossi con solo html XD (avrei dovuto usare anche i css ma proprio non c'ero riuscita a capirlo...) ed è andata bene, forse sarà stata la puccioseria dei panda a rendere il prof clemente, chissà! XD Coraggio e tieni duro!! ^^ "Io prima di te" è decisamente una lettura intensa, ti consiglio vivamente di aspettare la fine della sessione così ti potrai sfogare per bene ;b

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Non sei la prima che mi consiglia di aspettare di finire gli esami prima di immergermi nella lettura di "Io prima di Te", inizio a preoccuparmi!

      Elimina